sabato 31 marzo 2018

LE MARCHE

Tra i libri guida degli anni '80 ne lessi uno che, appunto dedicato alle Marche, mi portò a sottovalutare quella regione. Ragion per cui, e considerando dove abitavo, ho iniziato un po' tardi a visitare le sue province. Ma oggi ne sono molto soddisfatto andando scoprendo sempre qualcosa per me nuovo. Le due maggiori soddisfazioni dell'ultimo giro, per esempio, sono state il Museo della Fisarmonica a Castelfidardo, e Cagli. Senza comunque dimenticarmi del Montefeltro: una zona geografica che mi piace molto e non ho ancora finito di percorrerla tutta. In quanto alle Grotte di Frasassi... spero che la prossima volta mi sia permesso scattare foto. 
Provo a comporre un elenco di tutti i posti che ho visitato nelle Marche.

18 BLOG "IN GIRO PER L'ITALIA"

Quel che sto preparando è una serie di blog coi quali parlo un po' dei posti per me più interessanti visitati durante tutti i viaggi in Italia. Qui a fianco c'è l'elenco dei BLOG preparati fino ad oggi......  ⇨    ⇨    ⇨
Uno scopo dei blog è quello di collaborare alla diffusione della cultura italiana tra le sue comunità all'estero. In più, ho diverse Conferenze che spero di poter svolgere ovunque sia considerato necessario e possibile. Tendo a segnalare che tutte le foto sono mie e scattate sul posto.

venerdì 30 marzo 2018

PALAZZO DUCALE di URBINO

Questo Palazzo Ducale è uno tra le più interessanti opere architettoniche del nostro Rinascimento. E la sua facciata dei Torricini è ciò che maggiormente rimane nella memoria di chi visita il posto. 
Fu il Duca di Urbino, Federico da Montefeltro, che durante il XV secolo mandò a costruire questo bel palazzo che col trascorrere del tempo subì ampliamenti e modifiche. Una, per esempio, fu apportata dai Della Rovere, la nuova dinastia del Montefeltro, durante il XVI secolo. Nel 1631 il Palazzo Ducale passò in mano alla Santa Sede e iniziò a subire un lento ma costante processo di degrado.
Dal 1912 la Galleria Nazionale delle Marche è entrata a occupare sale del palazzo dove, fra tante belle opere d’arte, ce ne sono anche di Tiziano e di Raffaello, originale di Urbino. 
Il centro storico di Urbino è un Bene Italiano UNESCO.

La visita, e quindi anche le foto, sono del 1992 quando non avevo neppure idea di cosa fossero le macchine fotografiche digitali con le quali sarei riuscito a portar via immagini di pitture belle e importanti. Ragion per cui spero di tornare a visitare la bellissima Urbino. 

FOTOGRAFIE di URBINO e PROVINCIA PESARO-URBINO   (foto del 19/7/1992)
Dove rimane   Informazioni

giovedì 29 marzo 2018

CAGLI

Del paese di Cagli, un Comune con 8.500 abitanti, non sapevo nulla. Ma poi, mentre in macchina andavo da Pergola ad Urbania, sono passato lì e mi sono fermato interessato a visitarlo. Sono rimasto molto contento.  Zona geografica compresa.
La chiesa di San Francesco e l’Oratorio di Sant’Angelo Minore, quello a cui mi sono dedicato maggiormente. Ad ogni modo è la Rocca Torrione il simbolo di Cagli.
Non essendo informato ho perso l’opportunità di visitare il suo Museo Archeologico e della Flaminia dove rimane anche qualcosa degli Etruschi. Spero di potervi tornare anche perché si trova a meno di 30 chilometri da Gubbio, uno dei miei preferiti posti d’Italia.   

FOTO di CAGLI e PROVINCIA di PESARO-URBINO    (foto del 25/5/2017)

mercoledì 28 marzo 2018

RIVIERA DEL CONERO

Fra tutte le bellezze geografiche dell'Italia preferisco le colline, le montagne e i laghi. Nonostante ciò ho voluto dare un'occhiata (*) a questa riviera non troppo lontana dalla casa di mio zio a Forlì diventata il mio punto fermo di ogni vacanza in Italia.
Questa riviera frastagliata comincia dal porto di Ancona arrivando fino a Numana dopo circa 20 chilometri sul mare. Il nome, Conero, lo prende dall'omonimo promontorio della zona. Con la sua costa alta e rocciosa si distingue da tutto il litorale del Mar Adriatico che, basso e rettilineo, scende da Trieste al Gargano.
I comuni facenti parte del Parco regionale del Conero sono quattro: Ancona, Sirolo, Numana e Camerano. Di spiagge promosse al turismo ce ne sono una dozzina. Per adesso sono stato soltanto alla baia di Portonovo. 

FOTOGRAFIE della RIVIERA DEL CONERO (23/5/2017) e della PROVINCIA di ANCONA
Dove rimane il Conero   Informazioni

martedì 27 marzo 2018

MUSEO DELLA FISARMONICA - CASTELFIDARDO

Questo museo internazionale del comune di Castelfidardo è il posto che mi ha spinto a tornare a visitare le Marche dopo 18 anni. Non che io sia molto appassionato alla musica della fisarmonica, ma nato e cresciuto al ritmo del liscio romagnolo non potevo mancare di rispetto a questo strumento musicale tanto popolare in moltissime parti d'Italia e del mondo.

Il museo è composto da 350 esemplari fra cui il bandoneón del celebre argentino Astor Piazzolla.
Per oltre cent'anni Castelfidardo è stato il maggior centro di produzione di fisarmoniche. Ragione questa per aver aperto un museo dedicato sia alla strumento musicale che ai suoi costruttori fra cui Paolo Soprani.

FOTOGRAFIE del MUSEO DELLA FISARMONICA e CITTA' DI CASTELFIDARDO (foto del 24/5/2017)
Dove rimane il museo   Informazioni

martedì 20 marzo 2018

IL PORTO di ANCONA

In Italia, il porto di Ancona è quello col maggior traffico internazionale di passeggeri e veicoli. I traghetti che partono da qui si dirigono a Trieste, in Albania, a tre porti della Croazia, ad altrettanti della Grecia e ad uno della Turchia. Anche nell'ambito di merci e pesca, il porto è molto attivo.
Furono i Dori della Grecia a fondare questo porto quand'era il 387 a.C. mentre qui c'erano i Piceni; in seguito a questo si aprirono scambi commerciali fra gli uni e gli altri (per saper meglio chi furono i Piceni, è bene visitare il museo archeologico della città). Incendi, saccheggi, ricostruzioni, eccetera fino ai bombardamenti subiti durante le due guerre mondiali.Una data storica è quella che lasciò San Francesco quando pensò al porto di Ancona per recarsi in Egitto. Era il 24/6/1219.
Ma la realtà d'oggi dimostra che è diventato scomodo raggiungere il porto dopo essere arrivati ad Ancona uscendo dall'autostrada. In più, i passeggeri corrono a prendere il traghetto senza fermarsi a visitare la città. Almeno per adesso io ho visitato il suo Museo Archeologico con sale dedicate al popolo italico dei Piceni. 

FOTOGRAFIE del PORTO di ANCONA (23/5/2017) e della sua PROVINCIA
Dove rimane Ancona      Informazioni

domenica 18 marzo 2018

PERGOLA E I SUOI BRONZI DORATI

Ci sono due cose che distinguono Pergola. Il suo pregiato tartufo bianco e il gruppo dei "Bronzi Dorati da Cartoceto di Pergola" essendo questo l'unico gruppo di bronzo dorato esistente al mondo giunto dall'età romana ai nostri giorni: il loro museo. Il complesso rappresenta un probabile gruppo familiare composto in origine da due coppie di figure femminili ammantate e velate, e da due cavalieri in veste militare d'alto rango, con cavalli riccamente ornati.
Il museo ha anche una piccola pinacoteca, una saletta monete, un'altra per i reperti archeologici romani, e un'ultima dedicata all'arte contemporanea.
Di chiese ce ne sono una dozzina. Ho visitato quella di San Francesco e il duomo, ovvero quella di Sant'Andrea Apostolo.

FOTOGRAFIE di PERGOLA, il suo MUSEO e PROVINCIA di PESARO-URBINO   (foto del 25/5/2017)
Dove rimane Pergola   Informazioni

venerdì 16 marzo 2018

FRONTONE

Questo piccolo comune di 1300 abitanti rimane nella provincia di Pesaro-Urbino.
Quel bel giorno di maggio andavo in macchina da Pergola a Cagli senza saper nulla di questo paese e del suo castello quando vedo un bel paesaggio con un castello tra il verde delle colline. Purtroppo ho avuto soltanto il tempo di fermarmi pochi minuti validi almeno per apprezzare il paesaggio con colori un po' variabili anche per il movimento delle nuvole. Avevo visitato cinque posti delle Marche, e ne avevo altri tre in programma. Ebbene, tutti quei posti compreso Frontone visto da lontano, mi sono piaciuti convincendomi a tornare nelle Marche per conoscerle meglio.    

FOTOGRAFIE della PROVINCIA di PESARO-URBINO  (foto del 25/5/2017)
Dove rimane Frontone   Informazioni

mercoledì 14 marzo 2018

CORINALDO

E' una città medievale e rinascimentale custodendo mura tra le meglio conservate della regione, e lunghe quasi un chilometro intervallate da torri e portoni. 
La Piaggia - chiamata "cento scale", e il suo Pozzo della Polenta sono il simbolo di Corinaldo dove ho pensato di andarci incuriosito dal nome della sua santa. Sì! Lo ritengo un po' strano, ma il nome di lei (Maria Goretti) l'ho imparato in Perù dal nome di una scuola privata. E così, sapendo che Corinaldo è riconosciuto bandiera arancione del TCI - quindi interessante visitare, sarei passato da quelle parti poiché curioso di conoscere il Museo della Fisarmonica a Castelfidardo, posso dire che ho preso due piccioni con una fava.

FOTOGRAFIE di CORINALDO (24/5/2017) e della PROVINCIA di ANCONA
Dove rimane Corinaldo      Informazioni

domenica 11 marzo 2018

sabato 10 marzo 2018

LORETO

Andato ad abitare in Perù ho imparato che c'è una regione della foresta amazzonica che si chiama Loreto. Ecco la ragione per la quale durante il viaggio di nozze ho portato qua mia moglie.

Il Santuario di Loreto è fra i più importanti luoghi di pellegrinaggio cattolico. Ha una storia, e leggenda, che cominciò il dicembre del 1294.
Una ragione in più che mi ha spinto a visitare la Basilica Santa Casa sono i notevoli affreschi di Melozzo da Forlì visibili e ben restaurati nella Sagrestia di San Marco.
La Madonna di Loreto (Vergine Lauretana sin dalla fine del XVI secolo) è una Madonna nera o, meglio detto, un volto scuro a causa dei cambiamenti chimici dei suoi colori oppure a causa del fumo delle lampade ad olio. E che male sarebbe se fosse stata nera sin dall'inizio?
La città di Loreto si è andata sviluppando intorno alla basilica che si vede sin da lontano.

FOTOGRAFIE di LORETO (09/7/2009) e della PROVINCIA di ANCONA
Dove rimane Loreto     Informazioni

venerdì 9 marzo 2018

OSTRA

Ostra l'ho visitata, perché fa parte dei Comuni Bandiera Arancione riconosciuti dal Touring Club Italia.
La sua cinta muraria costruita fra il 1350 e il 1366, e lunga 1200 metri, è rimasta in gran parte intatta. E in più ci sono ancora nove torrioni.
Oltre al fatto di apprezzarne i palazzi con quello Comunale in Piazza dei Martiri, e la chiesa di San Francesco coi suoi affreschi, mi è piaciuto camminare per le strade della Ostra alta dove c'era la rocca accorgendomi che le sue strade sono tortuose e anulari.
Il suo simbolo è la Torre Civica caduta durante i bombardamenti della II guerra mondiale e poi ricostruita dieci anni dopo.
Ostra ha la sua lunga storia che possiamo qui leggere.

FOTOGRAFIE di OSTRA e PROVINCIA di ANCONA   (foto del 24/5/2017)
Dove rimane   Informazioni

giovedì 8 febbraio 2018

ITALIA - CONFERENZE DI VIAGGI

Ovunque sia possibile svolgo conferenze turistico culturali promuovendo la conoscenza dell'Italia. Ancor meglio quando si tratta di parlare nelle scuole. Tutte le conferenze, per il momento ne ho pronte 30, sono un insieme dei miei viaggi: tante esperienze, belle fotografie, documentazioni culturali-geografiche-storiche, e molti consigli utili a chi viaggia. Per spiegarti meglio t'invito a entrare in quest'altro mio blog. Per il momento ho 163 esperienze.   

SE VUOI CONOSCERE IL PERU'

Se pensi di visitare il Perù puoi scrivermi al inkawilly@gmail.com Siccome lo conosco ormai tutto, ho tante informazioni e consigli che puoi trovare su questo sito Ogni anno ricevo turisti attendendoli a Lima; altre volte sono gruppi o chi va in viaggio di nozze a chiedermi di preparagli un tour a suo modella noleggiando un pulmino con un autista di fiducia. Non ho un'agenzia turistica, ragion per cui non vendo biglietti. Ma sì distribuisco informazioni utili a persone che viaggiano come me, cioè col proprio zaino. 

giovedì 1 febbraio 2018

Marche - posti visitati

Provincia di Ancona.
Ancona e il suo Museo Archeologico Nazionale; il Conero; Corinaldo; Castelfidardo e il suo Museo della Fisarmonica; Genga e le Grotte di Frasassi; Loreto; Offagna e Ostra.
---------------------------------------------
Provincia di Ascoli Piceno.
Ascoli Piceno.
---------------------------------------------
Provincia di Fermo.
Amandola.
---------------------------------------------
Provincia di Macerata.
Macerata e il suo Museo della Carrozza; Camerino; Lago artificiale di Fiastra; Montefano; San Severino Marche e la sua Pinacoteca; Sarnano e Villa Potenza.
---------------------------------------------
Provincia di Pesaro-Urbino.
Pesaro; Urbino; Cagli; Carpegna; Frontino; Frontone; Gola del Furlo; Gradara; Pergola e il suo Museo dei Bronzi Dorati; Sassocorvaro; Museo Civico e Museo dell'Agricoltura a Urbania.